Translate

sabato 11 marzo 2017

Statua di Ramses disseppellita dal fango

Internet è un posto magico.
Grazie ad esso ognuno può documentarsi come meglio crede su cosa di più gli piace.

Ultima notizia tratta la scoperta di una statua in buone condizioni che raffigura probabilmente il Faraone Ramses II, ma questo ancora non è stato certificato.

Sul Faraone Ramses II si potrebbero scrivere libri e libri, infatti così è. Un personaggio che ha fatto dell'Egitto una potenza mondiale. Ricca, potente e prosperosa.
Approfittiamone per rimembrare quello che forse è il primo esempio di propaganda politica del mondo antico. Anche se molto, molto viziata a proprio vantaggio.

L'Egitto di Ramses II e l'impero Ittita di Hattushilish erano in lotta per la città di Qadesh (oppure Kadesh) nodo cruciale per il controllo dei traffici mercantili del mondo allora conosciuto.
Entrambi gli eserciti erano straordinari ma nessuno dei due ebbe la meglio.
Nonostante questo Ramses II appena tornato in patria fece erigere monumenti ed opere per celebrare la propria vittoria.
Celebre è il rilievo nel temoio di Abu Simbel:



















All'epoca non c'erano i media di oggi e quindi nessuno osò contestare quanto detto e sostenuto dal Faraone.
Non c'è che dire, un vero colpo d'ala (come direbbe Ruggeri nel suo: Il falco e il Gabbiano).
I politici di oggi fanno spesso propagande simili, ma a loro differenza Ramses fece dell'Egitto una super potenza.


Di seguito il link per saperne di più su ritrovamento:
http://www.focus.it/cultura/storia/antico-egitto-la-statua-di-ramses-sepolta-nel-fango

Buon viaggio nella storia