Translate

venerdì 13 marzo 2015

Nimrud: crimine contro l'uomo

La distruzione da parte dell'ISIS dell'antichissimo ed importantissimo sito archeologico di Nimrud (antica capitale Assira) mi ha lasciato al quanto interdetto.


Principalmente non riesco a spiegarmi come si può essere così ottusi da agire persino contro se stessi.
Nimrud rappresentava l'antica cultura Assira e quindi le origini delle genti che si sono armante per rovinarlo.
E' come se un'italiano si mettesse a distruggere il Colosseo in nome del Cristianesimo.













Causa di tutto?
- Fanatismo religioso
- Ignoranza completa
- Arroganza
Oppure fa tutto parte di un progetto che tende ad alimentare ancora di più gli animi?
Lasciamo da parte qualsiasi forma di complottismo esistente e tentiamo di vedere solo il lato disumano della questione.

Effettivamente cosa può averli spinti a tale delitto culturale?
Forse il sito di Nimrud in qualche modo andava a minare la credibilità dell'Islam e di Maometto?
E' l'unica cosa sensata che mi verrebbe da pensare.
Magari non avevano niente da fare e Nimrud è stato solo un diversivo o un passatempo.
Da sottolineare la stupidità del gesto. Distruggendo Nimrud hanno automaticamente eliminato la propria cultura e le proprie origini.
Bisogna sottolineare che non è la prima volta che gli Islamici (in quel caso i Talebani) distruggono icone ed emblemi sacri o meno di culture del loro passato.
Nel 2001 infatti i Talebani si armarono per distruggere icone di Buddha.

Una cosa è certa. L'umanità nel corso della sua evoluzione in qualcosa ha fallito. Capire cosa, non è tanto complicato.
Per voi?
Io lo riassumerei in questa immagine che ho trovato sul web.